Amiu accessibile

Level Triple-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

MENU

A decorrere dal 1° gennaio 2014 la Legge di stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013 n. 147 e s.m.i.) ha istituito l’Imposta Unica Comunale che si compone dell’Imposta Municipale Propria (IMU), del tributo per i servizi comunali indivisibili (TASI) e della tassa sui rifiuti (TARI).

La TARI è dovuta da chiunque, persona fisica o giuridica, possieda o detenga a qualsiasi titolo e anche di fatto locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani ed assimilati.

La tariffa è composta da una quota fissa determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio di gestione dei rifiuti e da una quota variabile rapportata alle quantità di rifiuti conferiti, al servizio fornito e all’entità dei costi di gestione, in modo che sia assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio, ricomprendendo anche i costi di smaltimento.
Essa si articola nelle fasce di utenza non domestica e utenza domestica.

Utenza non domestica
(negozi, pubblici esercizi, attività artigianali e industriali, uffici, ecc.) 

La tariffa è calcolata sulla base della superficie dei locali e della categoria merceologica di appartenenza (tipologia di attività svolta). 

Utenza domestica
La tariffa è calcolata sulla base della superficie dei locali e del numero delle persone occupanti. Per le abitazioni di residenza il numero degli occupanti è quello risultante dai registri anagrafici; per le abitazioni nelle quali non risulti alcun soggetto residente il numero degli occupanti è presuntivamente stabilito in numero di due, salvo diversa dichiarazione presentata dall’utente, comprovata da elementi oggettivi, o verifica da parte del Comune.
Previa istanza di parte, la tariffa delle abitazioni vuote di cose e persone con le utenze di rete allacciate si calcola su un occupante. Sempre previa istanza di parte debitamente documentata, sono esclusi dal numero complessivo degli occupanti delle abitazioni di residenza quei componenti che risultino ricoverati permanentemente presso case di cura o di riposo, istituti penitenziari o che risultino assenti per un periodo non inferiore ai dodici mesi.
Le cantine sono ricomprese nelle utenze domestiche e assoggettate alla sola parte fissa della tariffa determinata su due componenti.

Sia le famiglie che le imprese commerciali riceveranno ogni anno l’avviso di pagamento TARI le cui scadenze e il cui numero di rate (che non può essere inferiore a due) sono stabiliti dal Consiglio Comunale annualmente, di norma con la deliberazione di approvazione delle tariffe.
AMIU Genova
Via D'Annunzio 27
16121 Genova
Tel. 010.5584.522
Fax 010.5584.515
contatti@amiu.genova.it
Sede sociale: Via D'Annunzio, 27 Genova
P.IVA/CF/ iscrizione CCIA:03818890109
REA: GE 355781
Capitale versato: 28.845.052,00 Euro
Sito accessibile
by Xedum