Amiu accessibile

Level Triple-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

MENU

NEWS

News del 28/03/2014Forum economia circolare

Martedì 2 aprile 2014 "Economia circolare: recuperare risorse, creare lavoro"

via Garibaldi Palazzo Tursi e Camera di Commercio


Il futuro dell'economia e del lavoro non è il consumo e la produzione di rifiuti. L'economia è destinata a diventare circolare: tutto si riusa e ricicla. Un processo che Comune e Amiu intendono avviare anche a Genova e in Liguria, con il supporto dell'Europa.

Comune di Genova, Amiu, GGR Gruppo Giovani Riuniti, la Camera di Commercio Genova in collaborazione con Genova Smart City, il patrocinio della Regione Liguria e il coordinamento scientifico di TICASS- Polo regionale Energia-Ambiente promuove un forum su “Economia Circolare: recuperare risorse, creare lavoro” mercoledì 2 aprile in via Garibaldi dalle ore 9,30 tra Palazzo Tursi e la sede della Camera di Commercio genovese.

Una giornata divisa in due spezzoni: al mattino dalle 9.30 alle 12.30 una riunione plenaria a palazzo Tursi dal titolo “Economia Circolare: una strategia UE per uscire dalla crisi anche in Liguria” e nel pomeriggio 5 diversi seminari su argomenti diversi (riciclo materiali di costruzione, filiera del bosco, uso del CSS - combustibile solido secondario, frazione organica, progetto europeo Weensmodels sui rifiuti elettronici ed elettrici) dislocati tra il palazzo sede del Comune e quello della Camera di commercio.

Ma cosa vuol dire economia circolare? Si tratta di un modo nuovo di fare economia, votato a risolvere, in parte, il problema dell’approvvigionamento di materie prime che non sono infinite e risultano sempre più costose, consentendo di limitare la produzione di rifiuti da parte del sistema industriale. Un nuovo sistema dove il rifiuto non viene più considerato un prodotto alla fine della sua 'vita utile', ma come qualcosa da riusare o riciclare.

Una sfida anche per AMIU, quindi, ma pure una straordinaria occasione per l’azienda di unire il proprio sviluppo con un nuovo ruolo sociale nel territorio, soprattutto se tale ruolo sarà collocato in un nuovo sistema di relazioni industriali a livello locale, un sistema reso possibile da una nuova modalità di integrazione e collaborazione con tutti i soggetti imprenditoriali e del mondo dell’innovazione locali, ben oltre le sole imprese del settore “rifiuti”. 

Visita il sito dedicato

Scarica il programma

Comunicato stampa
torna all'archivio
AMIU Genova
Via D'Annunzio 27
16121 Genova
Tel. 010.5584.522
Fax 010.5584.515
contatti@amiu.genova.it
Sede sociale: Via D'Annunzio, 27 Genova
P.IVA/CF/ iscrizione CCIA:03818890109
REA: GE 355781
Capitale versato: 28.845.052,00 Euro
Sito accessibile
by Xedum