Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.  Maggiori informazioni

Home | Versione accessibile | Link | Ricerca personale | Mappa del sito | Contatti
Azienda

L'Alfabeto del rifiuto

+

Raccolta differenziata

+

TI@WEB

+

Servizio Porta a Porta

+
Ispettori ambientali
Gli Ispettori ambientali

La figura dell’ispettore ambientale ha ormai qualche anno. E’ una professionalità Amiu creata grazie alla legge Regionale 18/99, che ha reso possibile alle aziende di igiene urbana istituire un servizio di polizia amministrativa con il compito di disincentivare comportamenti scorretti dal punto di vista ambientale, contestare le violazioni alle leggi e ai regolamenti in materia di rifiuti urbani, applicare sanzioni amministrative.

La decisione di sanzionare i comportamenti negativi trova conferma nelle indagini per la valutazione della soddisfazione dei servizi aziendali. In particolare, i risultati degli ultimi rilevamenti, confermano che oltre il 60% dei cittadini giudica in modo favorevole le iniziative rivolte a sanzionare i comportamenti incivili, con percentuali superiori per alcune fattispecie come le discariche abusive e l'abbandono degli escrementi animali.

Gli ispettori ambientali sono agenti di polizia amministrativa, avendo frequentato un corso di formazione e sostenuto un esame di idoneità. La loro attività si svolge nei 9 Municipi, all’interno dei quali sono individuate le aree più critiche, quelle cioè in cui le rilevazioni dirette e l’analisi dei reclami/suggerimenti provenienti dai cittadini evidenziano particolari situazioni di intervento.

Nella fase di avvio, gli ispettori ambientali sono stati affiancati da agenti della Polizia Municipale, appartenenti al Reparto Ambiente e Territorio. La collaborazione è proseguita nel corso del tempo, con attività di controllo del territorio e di verifica e monitoraggio anche a carattere straordinario.
Per evitare possibili truffe da parte di malintenzionati, gli ispettori ambientali Amiu sono riconoscibili da un apposito tesserino di servizio e non riscuotono direttamente le contravvenzioni, che vanno pagate presso gli uffici postali.


Le principali violazioni

Principali ViolazioniNormativa di riferimentoSanzioni
Abbandono incontrollato sul suolo di rifiuti non ingombranti (es: gettare a terra qualsiasi tipo di rifiuto) e ingombranti (es: lasciare un mobile o un elettrodomestico a terra, lontano dai cassonetti)".Dlgs n. 152 03/04/06 art
192.1/255.1
da 50,00 € 
a € 600,00
Conferimento di rifiuti domestici ingombranti nel circuito di raccolta dei rifiuti urbani (es.: lasciare un mobile o un elettrodomestico a terra, vicino ai cassonetti)Regolamento gestione rifiuti urbani
Art. 10.3 a/ ex art. 7bis Dlgs.
267/2000
€ 50,00
Deposito incontrollato sul suolo di rifiuti (es.: lasciare il sacco dell’immondizia dove sono già presenti altri sacchi abbandonati)Dlgs n. 152 03/04/06 art
192.1/255.1
da 50,00 €
a € 600,00
Conferimento di rifiuti al di fuori dell’orario previsto (es.: gettare nel cassonetto la spazzatura in orari diversi da quelli previsti)Regolamento di polizia urbana
Art. 28.1l/56.3
€ 75,00
Intralcio alle operazioni di movimentazione dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti urbani (es.: lasciare il proprio veicolo in modo da impedire le operazioni di raccolta dei
rifiuti dai cassonetti quando questa avviene)
Regolamento gestione rifiuti urbani
Art. 13.7/ ex art. 7bis Dlgs.
267/2000
€ 50,00
Conferimento nei contenitori di frazioni di rifiuti per le quali è istituita la raccolta differenziata (es.: mettere carta, plastica, vetro e legno nel cassonetto dell’indifferenziata)Regolamento gestione rifiuti urbani
Art. 10.3 g/ art.54.e
€ 50,00
Conferimento di imballaggi secondari o terziari nel circuito di raccolta dei rifiuti urbani (es.: mettere nel cassonetto per rifiuti urbani imballaggi in cartone o bancali in legno)Dlgs n. 152 03/04/06 art
226.2/255.1
da 50,00 €
a € 600,00
Mancata rimozione delle deiezioni animali e pulizia del suolo (es: non raccogliere i bisogni del proprio cane) o mancata dotazione di attrezzatura idonea alla rimozione ed esportazione delle deiezioni (es: non avere con sè un sacchetto)Regolamento gestione rifiuti urbani Art. 47/54.m e Art. 47.2/54.m€ 100,00
Mancata pulizia delle aree di parcheggio mercati entro un’ora dall’orario di chiusura (es.: pulizia del banco del mercato entro un’ora dalla chiusura della vendita)Regolamento gestione rifiuti urbani
Art. 38/ 54.f
€ 102,00
Mancata pulizia del suolo delle aree pubbliche o di uso pubblico di pertinenza di pubblici esercizi (es.: un barista non pulisce, alla chiusura dell’esercizio, il proprio dehor)Regolamento gestione rifiuti urbani
Art. 39/ 54.g
€ 102,00
Abbandono/deposito incontrollato sul suolo di rifiuti pericolosi (es. abbandonare per strada le batterie dell'auto)Dlgs n. 152 03/04/06 art. 192.1/255.1€ 1.200,00
nota bene: Si rammenta che l’abbandono di rifiuti e il deposito incontrollato di rifiuti da parte di titolari d’impresa o rappresentanti di enti non è soggetto a sanzione amministrativa, ma bensì a denuncia penale.
Primo piano

Clean App

la nuova applicazione di Amiu per dispositivi mobili
arrow

Raccolta porta a porta

Quarto Alto e Colle Ometti
arrow

Progetti europei

Scopri i progetti europei di Amiu
arrow

Questo non è un rifiuto

Scopri di più sulla raccolta dei RAEE
arrow

Progetto Scarty

Giochiamo a Scarty iniziativa riservata alle scuole primarie genovesi
arrow

Programma pulizia delle caditoie

Le vie interessate dagli interventi delle prossime settimane
arrow

Ufficio Stampa

Scarica i comunicati stampa più recenti
arrow

Le Sanzioni Amministrative

Gli ispettori Amiu e la tutela dell'ambiente
arrow

Amministrazione Trasparente

Guarda le pubblicazioni emesse da Amiu
arrow

Dillo ad Amiu

Inviaci la tua segnalazione: ti risponderemo a breve
arrow

Ammissibilità agli impianti

Verifica i documenti per accedere agli impianti Amiu
arrow

Bonifiche straordinarie

Vedi le fotogallery delle bonifiche straordinarie sul territorio genovese
arrow