Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.  Maggiori informazioni

Home | Versione accessibile | Link | Ricerca personale | Mappa del sito | Contatti
Raccolta Differenziata
Per raggiungere gli obiettivi stabiliti dalle normative, Amiu ha attivato un sistema di gestione dei rifiuti orientato al recupero e alla raccolta differenziata, per ridurre il volume dei rifiuti, riciclare materie prime e recuperare energia.

Il modello operativo si basa su una serie di metodologie diversificate:
  • attraverso le campane o contenitori stradali per la raccolta di carta, vetro, plastica e lattine, indumenti usati, pile esauste e farmaci scaduti (nell’intero territorio cittadino sono dislocati migliaia di contenitori)

  • con il servizio porta a porta indirizzato alle utenze domestiche e non domestiche

  • con servizi personalizzati, EcoCar, EcoVan dedicati alla raccolta di rifiuti pericolosi, ingombranti di provenienza familiare

  • attraverso le Isole Ecologiche, aree dotate di contenitori per la raccolta differenziata di rifiuti ingombranti e pericolosi

  • con la Fabbrica del Riciclo, un’area in cui i rifiuti ingombranti ancora in buone condizioni vengono recuperati e restituiti ai cittadini attraverso iniziative il cui ricavato è destinato in attività benefiche

  • attraverso la raccolta degli imballaggi e degli altri scarti provenienti dagli esercizi commerciali, dalla grande distribuzione e dai grandi produttori
Per spingere sulla crescita della raccolta differenziata è in atto il potenziamento in maniera integrata di tutte le diverse metodologie operative applicabili, in base alle specifiche esigenze della città e alla sostenibilità economica.

Il materiale proveniente dalla raccolta differenziata è trattato nell’impianto di Via Sardorella a Genova Bolzaneto e successivamente inviato al riciclo presso i diversi consorzi di filiera o direttamente ai recuperatori finali (cartiere, vetrerie, etc).
Consorzi Nazionali di recupero materiali


Il CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) è il consorzio che garantisce l’effettivo recupero e riciclo degli imballi in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro, attraverso una serie di consorzi di filiera specializzati sui singoli materiali. A oggi i consorzi di filiera, con statuto approvato dai Ministeri dell’Ambiente e dell’Industria, sono: COMIECO (carta e cartone), CNA (acciaio), CIAL (alluminio), RILEGNO (legno), COREPLA (plastica) e COREVE (vetro).
Per maggiori informazioni visita www.conai.org

 

N.B. Ricordiamo che, come dice il Regolamento Gestione Rifiuti Urbani, il "conferimento nei contenitori di frazioni di rifiuti per le quali è istituita la raccolta differenziata (es.: mettere carta, plastica, vetro e legno nel cassonetto dell’indifferenziata)" prevede una sanzione di € 50,00.