Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.  Maggiori informazioni

Home | Versione accessibile | Link | Ricerca personale | Mappa del sito | Contatti

L'Alfabeto del rifiuto

+

Raccolta differenziata

+

TI@WEB

+

Servizio Porta a Porta

+
Archivio news
Forum economia circolare
Martedì 2 aprile 2014 "Economia circolare: recuperare risorse, creare lavoro"

via Garibaldi Palazzo Tursi e Camera di Commercio


Il futuro dell'economia e del lavoro non è il consumo e la produzione di rifiuti. L'economia è destinata a diventare circolare: tutto si riusa e ricicla. Un processo che Comune e Amiu intendono avviare anche a Genova e in Liguria, con il supporto dell'Europa.

Comune di Genova, Amiu, GGR Gruppo Giovani Riuniti, la Camera di Commercio Genova in collaborazione con Genova Smart City, il patrocinio della Regione Liguria e il coordinamento scientifico di TICASS- Polo regionale Energia-Ambiente promuove un forum su “Economia Circolare: recuperare risorse, creare lavoro” mercoledì 2 aprile in via Garibaldi dalle ore 9,30 tra Palazzo Tursi e la sede della Camera di Commercio genovese.

Una giornata divisa in due spezzoni: al mattino dalle 9.30 alle 12.30 una riunione plenaria a palazzo Tursi dal titolo “Economia Circolare: una strategia UE per uscire dalla crisi anche in Liguria” e nel pomeriggio 5 diversi seminari su argomenti diversi (riciclo materiali di costruzione, filiera del bosco, uso del CSS - combustibile solido secondario, frazione organica, progetto europeo Weensmodels sui rifiuti elettronici ed elettrici) dislocati tra il palazzo sede del Comune e quello della Camera di commercio.

Ma cosa vuol dire economia circolare? Si tratta di un modo nuovo di fare economia, votato a risolvere, in parte, il problema dell’approvvigionamento di materie prime che non sono infinite e risultano sempre più costose, consentendo di limitare la produzione di rifiuti da parte del sistema industriale. Un nuovo sistema dove il rifiuto non viene più considerato un prodotto alla fine della sua 'vita utile', ma come qualcosa da riusare o riciclare.

Una sfida anche per AMIU, quindi, ma pure una straordinaria occasione per l’azienda di unire il proprio sviluppo con un nuovo ruolo sociale nel territorio, soprattutto se tale ruolo sarà collocato in un nuovo sistema di relazioni industriali a livello locale, un sistema reso possibile da una nuova modalità di integrazione e collaborazione con tutti i soggetti imprenditoriali e del mondo dell’innovazione locali, ben oltre le sole imprese del settore “rifiuti”. 

Visita il sito dedicato

Scarica il programma

Comunicato stampa
torna all'archivio
AMIU comunica -

Clean App

la nuova applicazione di Amiu per dispositivi mobili
arrow

SostenibilitÓ

Consulta il bilancio si sostenibilitÓ 2016
arrow

Dillo ad Amiu

Inviaci la tua segnalazione: ti risponderemo a breve
arrow

Programma pulizia delle caditoie

Le vie interessate dagli interventi delle prossime settimane
arrow

Progetti europei

Scopri i progetti europei di Amiu
arrow

Ufficio Stampa

Scarica i comunicati stampa pi¨ recenti
arrow

Raccolta porta a porta

Quarto Alto e Colle Ometti
arrow

Questo non Ŕ un rifiuto

Scopri di pi¨ sulla raccolta dei RAEE
arrow

Le Sanzioni Amministrative

Gli ispettori Amiu e la tutela ambientale
arrow

Amministrazione Trasparente

Guarda le pubblicazioni emesse da Amiu
arrow

AmmissibilitÓ agli impianti

Verifica i documenti per accedere agli impianti Amiu
arrow

Bonifiche straordinarie

Vedi le fotogallery delle bonifiche straordinarie sul territorio genovese
arrow