Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.  Maggiori informazioni

Home | Versione accessibile | Link | Ricerca personale | Mappa del sito | Contatti

L'Alfabeto del rifiuto

+

Raccolta differenziata

+

TI@WEB

+

Servizio Porta a Porta

+
Archivio news
Rinnovato il Consiglio di Amministrazione di Ge.Am.

Sono Maria Silva, Maurizio Conti (attualmente membro C.d.A. Amiu) e Mauro Vianello (riconfermato) i membri del nuovo Consiglio di amministrazione di Ge.Am. - società del Gruppo Amiu (51% Amiu, 49% Finporto) che si occupa di igiene ambientale e di ciclo integrato dei rifiuti nell’area portuale genovese - nominati nel corso dell’Assemblea di venerdì 8 maggio.

Maurizio Conti - che ricoprirà la carica di Presidente in sostituzione di Riccardo Casale - è docente di Politica economica, Economia dell’industria e dei servizi, Economia del turismo all’Università di Genova e consulente di Competion Economists Europe, special advisor dell’Europe Economics di Londra, nonché esperto di economia delle public utilities con particolare riferimento ai servizi pubblici locali.

Maria Silva è, attualmente, Presidente di Difesa Servizi S.p.A., società del Ministero della Difesa per la valorizzazione degli immobili non in cessione, della ricerca, del rinnovamento energetico, del brand e del personale del Ministero per scopi civili. A Genova è stata Direttore sviluppo e marketing del Parco scientifico e tecnologico di Genova ed è esperta del supporto per l’innovazione tecnologica.

Mauro Vianello è stato riconfermato nel suo ruolo di consigliere come rappresentante dell’Autorità portuale mentre Orlando Pierini (Consigliere uscente) resterà in azienda con le stesse mansioni operative.

Sottolinea Marco Castagna, Presidente Amiu: «La scelta che ho effettuato dei due nuovi Consiglieri in quota Amiu risponde al mandato ricevuto dal Consiglio di Amministrazione della capogruppo di individuare per Ge.Am personalità in grado di garantire un significativo ricambio generazionale -peraltro richiesto dalla normativa attuale- e un aumento di competenze specifiche per raggiungere gli obiettivi che Amiu ha richiesto a Ge.Am nell’ambito del nuovo piano industriale del Gruppo. Da Ge.Am. - prosegue Castagna – ci aspettiamo soprattutto uno sforzo nell’individuazione di nuove aree di sviluppo così da consentire all’Azienda anche di dipendere in misura sempre minore da commesse della capogruppo».

Ge.Am. ha chiuso il proprio bilancio 2014 con un fatturato di 5.396.000 euro e ha 49 dipendenti; il nuovo Consiglio rimarrà in carica per 3 anni, e ad esso verrà riconosciuto un emolumento complessivo diminuito del 20% rispetto al precedente, pari quindi a poco più di 61.000 euro annui.
torna all'archivio
AMIU comunica -

Impianto Scarpino

Area riservata
arrow

Rifiuti ingombranti

utilizza il servizio a domicilio. Clicca per maggiori informazioni
arrow

SostenibilitÓ

Consulta il bilancio di sostenibilitÓ 2016
arrow

Dillo ad Amiu

Inviaci la tua segnalazione: ti risponderemo a breve
arrow

Programma pulizia delle caditoie e spazzamento meccanizzato

Le vie interessate dagli interventi delle prossime settimane
arrow

Ufficio Stampa

Scarica i comunicati stampa pi¨ recenti
arrow

Whistleblower Amiu

Area riservata ai dipendenti e collaboratori per la segnalazione di potenziali illeciti
arrow

Raccolta porta a porta

Quarto Alto e Colle Ometti
arrow

Questo non Ŕ un rifiuto

Scopri di pi¨ sulla raccolta dei RAEE
arrow

Le Sanzioni Amministrative

Gli ispettori Amiu e la tutela dell'ambiente
arrow

Amministrazione Trasparente

Guarda le pubblicazioni emesse da Amiu
arrow

Valli Stura, Orba e Leira

Servizio di raccolta e smaltimento imperniato sulla raccolta differenziata
arrow