Torna a Servizi

Umido

Circa il 30% dei rifiuti delle famiglie è composto da rifiuti organici, cioè scarti alimentari e avanzi di cibo sia crudi che cotti, frutta, verdura, fogliame, piante recise, erbacce, ecc.

Se opportunamente trattati, possono diventare un ottimo concime per le piante del nostro terrazzo o per l’orto e il giardino. AMIU sta estendendo la raccolta differenziata dei rifiuti organici (con contenitore stradale marrone) nei divesri quartieri secondo un piano progressivo che arriverà a coprire tutta la città. Nell’estate 2016 nei quartieri di Quarto Alto e Colle degli Ometti è stato introdotto il sistema di raccolta differenziata porta a porta anche per il rifiuto organico. Se vuoi conoscere i particolari del progetto consulta il sito Porta a porta.

I rifiuti organici, una volta separati dal materiale riciclabile, vengono mandati ai centri di compostaggio. Qui vengono degradati da batteri e ridotti a un materiale inerte che può essere impiegato come concime in agricoltura e nel giardinaggio.

Per ottenere compost di buona qualità, occorre tuttavia che le regole della raccolta differenziata siano osservate scrupolosamente per evitare che materiali estranei finiscano nei contenitori marroni.

PUOI INTRODURRE nel contenitore MARRONE

  • Avanzi di cibo (sia crudi che cotti), bucce, semi, torsoli e noccioli di frutta, verdura,
    carne, pesce, formaggi, pane, pasta, uova, fondi di caffè e bustine di the
  • Gusci di frutta secca, gusci d’uovo, lische di pesce, peli e piume, conchiglie di molluschi
  • Carta da cucina, tovaglioli e fazzoletti di carta, fiammiferi di legno, tappi in sughero, segatura
  • Erba, fogliame, piccole piante e fiori recisi

Nota bene: non inserire borse e sacchetti di plastica, usare solo sacchetti biodegradabili o di carta

Come i contadini che da sempre utilizzano questa tecnica per concimare la terra, anche chi ha un giardino o un terrazzo in città può produrre da sè un ottimo fertilizzante per piante e ortaggi, e nello stesso tempo contribuire a diminuire la quantità di rifiuti inviati in discarica.

Grazie ad un’iniziativa realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Città Sostenibile del Comune di Genova, chiunque si impegni a praticare costantemente il compostaggio domestico e ha i requisiti necessari (un giardino, orto o terrazzo di almeno 15 mq) può ottenere uno sconto sulla TIA: 10 euro per il singolo utente, 15 euro per il nucleo famigliare con due o più componenti.