Torna a I NOSTRI SERVIZI

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

PERCHE’ FARE COMPOSTAGGIO DOMESTICO? 

Fare compostaggio domestico è una pratica da sempre usata nel passato e che nasce dalla cultura contadina, in pratica permette di trasformare il rifiuto organico (umido e vegetale) in compost , un fertile terriccio ricco di sostanze minerali utilizzato come concime in agricoltura. Questa pratica che è sicuramente virtuosa, permette da un lato a ridurre l’umido raccolto nel sistema di conferimento stradale e porta benefici sul piano economico perché consente a chi lo pratica – a secondo da quanto deciso nel regolamento TARI di ciascun comune dove viene realizzato – di ottenere riduzioni sulla Tassa dei rifiuti. (controlla con attenzione nella sezione Tributi cosa prevede il tuo comune di residenza) 

CHE COSA E’ IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO?
Gli scarti vegetali come foglie, bucce, rami  o più in generali di origine organica nei cicli naturali vengono decomposte dai microrganismi che le trasformano in humus o in compost . Una delle attrezzature utili per ottenere questo materiale sono le compostiere.

Fare compostaggio domestico contribuisce significativamente nella corretta gestione dei rifiuti, diminuendo le quantità che devono essere smaltite e riducendo così i relativi costi di conferimento negli impianti di compostaggio, inoltre garantisce la fertilità del suolo dando così il giusto e naturale nutrimento al tuo orto o giardino, e ovviamente anche ai fiori in vaso

COSA COMPOSTARE?
Si possono compostare i rifiuti organiche come resti di cibo e scarti di alimenti, piante e fiori recisi, fazzoletti e tovaglioli di carta sporchi, ceneri spente di caminetti, tappi di sughero, ramaglie, foglie, residui vegetali dell’orto e simili, mentre non si possono compostare tutti i rifiuti di origine sintetica o contaminati da sostanze tossiche.