Torna a Servizi

Raccolta Differenziata

Per raggiungere gli obiettivi stabiliti dalle normative, AMIU ha attivato un sistema di gestione dei rifiuti orientato al recupero e alla raccolta differenziata, per ridurre il volume dei rifiuti, riciclare materie prime e recuperare energia.

Il modello operativo si basa su una serie di metodologie diversificate:

  • attraverso le campane o contenitori stradali per la raccolta di carta, vetro, plastica e lattine, indumenti usati, pile esauste e farmaci scaduti (nell’intero territorio cittadino sono dislocati migliaia di contenitori)
  • con il servizio porta a porta indirizzato alle utenze domestiche e non domestiche
  • con servizi personalizzati come  EcoVan + dedicati alla raccolta di rifiuti pericolosi, ingombranti di provenienza familiare
  • attraverso le Isole Ecologiche, aree dotate di contenitori per la raccolta differenziata di rifiuti ingombranti e pericolosi
  • attraverso la raccolta degli imballaggi e degli altri scarti provenienti dagli esercizi commerciali, dalla grande distribuzione e dai grandi produttori

Per spingere sulla crescita della raccolta differenziata è in atto il potenziamento in maniera integrata di tutte le diverse metodologie operative applicabili, in base alle specifiche esigenze della città e alla sostenibilità economica.

Il materiale proveniente dalla raccolta differenziata è trattato nell’impianto di Via Sardorella a Genova Bolzaneto e successivamente inviato al riciclo presso i diversi consorzi di filiera o direttamente ai recuperatori finali (cartiere, vetrerie, etc).

Consorzi Nazionali di recupero materiali

Il CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) è il consorzio che garantisce l’effettivo recupero e riciclo degli imballi in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro, attraverso una serie di consorzi di filiera specializzati sui singoli materiali. A oggi i consorzi di filiera, con statuto approvato dai Ministeri dell’Ambiente e dell’Industria, sono: COMIECO (carta e cartone), RICREA (acciaio), CIAL (alluminio), RILEGNO (legno), COREPLA (plastica) e COREVE (vetro).
Per maggiori informazioni visita www.conai.org

 

ALTRE NOTIZIE UTILI

Questi sono i  principali simboli che potete trovare sui diversi tipi di imballaggio e, a secondo del tipo di materiale dichiarato dal produttore,  potete scegliere in quale contenitore della differenziata conferirli:

Nota bene: ricordiamo che i poliaccoppiati (come il Tetrapak) per la filiera di riciclo AMIU possono essere conferiti nel contenitore della carta mentre per quanto riguarda le plastiche il simbolo 07 indica un tipo di plastica che NON va differenziata nell’apposito contenitore ma conferito nel secco residuo.